lunedì 25 marzo 2013

Nidi di Pasqua

Ho trovato questa ricetta sul web e, siccome da stamani alle 7 l'unica botta di vita è stata andare dal pediatra a prendere un certificato per il rientro a scuola, ho deciso di giocherellare un po' in the kitchen! :)

Ingredienti:
- 500 gr di farina Manitoba
- 2 uova
- 1 cubetto di lievito di birra
- 1 spolverata di cannella
- 250 ml latte
- 125 gr strutto o margarina
- 100 gr zucchero semolato (ma per conto mio lo zucchero è poco...) .

Fate intiepidire il latte e scioglietevi dentro il lievito con un cucchiaio di zucchero e due di farina.
Copritelo e fatelo riposare per 10 minuti.

Fate fondere lo strutto... e sbattete un uovo.
In una ciotola versate la cannella e la farina e lo zucchero rimasti, poi aggiungete il latte di cui sopra.
Amalgamate un po', poi unite l'uovo e per ultimo lo strutto.


Lavorate il tutto nella ciotola e finite di impastare a mano.




Mettete a riposare la palla ottenuta, avendo cura di avvolgerla in un canovaccio, per almeno un paio d'ore.
Deve raddoppiare di volume, così


Accendete il forno a 200°...
Riprendete l'impasto, lavoratelo velocemente, e ricavate 24 palline da circa 30 gr l'una.

Mettete da parte sei di queste palline, le useremo per chiudere i nostri nidi.
Le altre, invece,  intrecciatele a tre a tre.



I miei bacherozzi erano lunghi circa 20 cm.

Chiudete con le palline rimaste, sistemate i nidi sulla placca foderata di carta forno e spennellateli con uovo e latte.


Coprite e lasciate riposare per mezz'ora.

Al termine della posa rispennellate leggermente con uovo e latte ed infornate per 25/30 minuti, fino a colorazione.
Io ci ho messo qualche semino di papavero, per abbellire...


La ricetta originaria li voleva come contenitori per ovetti di cioccolato, ma al momento non ne ho.
Il mio consiglio è questo: fateli raffreddare, spolverateli di zucchero a  velo...



e mangiateveli a colazione! :)


9 commenti:

  1. Ma che brava che sei!!!! Uffa io ho il forno rotto e non mi posso scatenare in nulla!!!
    Aiutooo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Silvietta, non va bene per niente!
      Il forno non può e non deve essere rotto: corri subito a comprarne uno nuovo... o fatti riparare quello vecchio! ;)

      Elimina
  2. ^_^ ...mangiateveli a colazione! Sei simpaticissima! :)
    Da me sfondi una porta aperta, io non so rinunciare alla
    brioche a colazione e queste sono uno spettacolo, morbide e gonfie come nuvole, bellissime!!Brava Kety!
    Un bacio
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Ma che spettacolo Kety! Per me la colazione è un momento sacro e queste entreranno presto nella mia lista delle cose da fare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provale, poi mi dici come ti sono venute! :)

      Elimina
  4. Questi sì però dai! Sono venuti benissimo! Volevo fare anch'io una cosa del genere, ma poi non ce l'ho fatta. Il prossimo anno mi ricordo di "rubarti" la ricetta! ;-)

    RispondiElimina

Link Within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...