mercoledì 3 aprile 2013

La veridicità della Kety

Se, come me, anche voi ogni tanto andate vagando sul web, vi sarete imbattute in blog di cucina farciti di foto splendide, preparati da alta cucina, ingredienti introvabili, lavorazioni inimmaginabili... e l'ovvia buona riuscita delle ricette... di tutte, senza eccezione alcuna!

Mah, che dire, io cucino, mi documento, rubo con l'occhio... ma, cazzarola, ogni due per tre do vita ad un troiaio!  O__o

Una ricetta mal riuscita.

Un ingrediente non era quello che doveva essere... non ho seguito i passaggi consigliati... mi sono attardata al telefono e la roba sul fuoco si è imparentata con la pentola del caso, e così via dicendo! :)

Insomma, a chi di noi non capita di fare una cagata di tanto in tanto???  O__o

L'altro giorno mi sono imbattuta in un post di Tuki, "Una torta magica (o quasi)" : va provata! :)

Procedimento semplice, rapido, ingredienti reperibili in dispensa...
Nulla lasciava presagire che potesse andar male...
Tra l'altro le foto erano stupende, quelle di Tuki... 

Ingredienti:
- 4 tuorli a temperatura ambiente
- 4 albumi a temperatura ambiente
- 150 gr zucchero semolato
- 1 cucchiaio di acqua
- 125 gr burro fuso tiepido
- 115 gr farina 00
- aroma di vaniglia
- un pizzico di sale
- 500 ml latte intero
- 4 gocce di aceto
- zucchero a velo per guarnire

- stampo quadrato 20x20
- forno a 160° .


Ho fatto tutto ben benino!  :)
Ho fuso il burro e l'ho fatto raffreddare...
Ho intiepidito il latte e l'ho fatto riposare...
Ho montato tuorli e zucchero, poi ho aggiunto l'acqua e il burro e ho lavorato con le fruste per due minuti


Dopo ho aggiunto la farina setacciata, il sale, l'aroma di vaniglia e per ultimo il latte, in più riprese.


Ho montato aceto e  albumi a neve non troppo ferma e li ho delicatamente incorporati al composto.


Ho imburrato e infarinato lo stampo, ed infornato per un'ora.


A questo punto ho sfornato il dolce e l'ho lasciato raffreddare nello stampo, poi l'ho sformato.


Tuki suggeriva uno stop di un'oretta in frigo, così ho eseguito. :)

Questo è il risultato... e devo dire che è sovrapponibile a quello della nostra blogger! :)


All'occhio è bello, al gusto è appetibile e cremoso... ma  non lo rifarei!

Troppo indeciso, non si sa se è crudo o cotto... 
Vi invito  a provarlo per poi avere le vostre opinioni... :)

Penso che anche quello della mia ispiratrice sia riuscito esattamente come il mio, cioè nulla di che: una via di mezzo fra una ciambella senza buco e un ciambellone senza lievito.

Preferisco ammettere quando una delle mie ricette è più da pattumiera che da tavolo
io, Kety, vi dirò sempre la verità!

Questi gnocchi parlano chiaro! ;)

A presto,
sempre trasparentemente vostra...



Con questa ricetta partecipo a Ruba la ricetta #3 di Clara.

Diario di una Creamamma



17 commenti:

  1. e meno male che ci dici la verità.. io a volte mi sento una cogliona.. seguo passo passo ricette di foodblogger e tiro fori delle ciofeche e mi dico.. sono io deficiente o mi hanno mentito????
    Forse qualcuna MENTE!!!

    P.S. questo dolce mi sa che non lo faccio... mi sembra un pò " un mappazzone" per parlare ala masterchef!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Silvietta, hai trovato la parola giusta per definirlo: mappazzone! ;)

      Si si, qualcuna mente di sicuro! ;)

      Elimina
  2. io una volta ho fatto la torta per il compleanno di un amico e non mi ricordavo di quanto fosse soffice, così, ho provato a farla a due strati e la torta mi si è sfaldata. Stavo per mettermi le mani ai capelli ma alla fine l'ho montata in modo differente ed è stato lo stesso un successone. Morale? Mai perdersi d'animo, e te lo dice una pasticciona! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Viviana, non mi perdo d'animo per un dolce venuto male... :)
      In quanto a te e alla tua "disaventura"...
      Brava! :)
      Conosci il detto "fare di necessità virtù", vero? :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ti adoro anch'io! :D

      Elimina
    2. Sei favolosa! Ti pinno subito lo stesso! Del resto anche l'occhio vuole la sua parte e su quel lato ci siamo! ;-)
      Baci

      Elimina
    3. Ops! Provo a pinnarti, ma mi dà disponibile una sola foto e le altre non si vedono. Boh, ci riprovo in un'altra occasione.

      Elimina
    4. Grazie per le "pinnate" Clara... :D

      Elimina
  4. ciao che allegro questo blog!! mi sono iscritta subito ai tuoi followers!! se ti va vieni a trovarmi!! :)
    baci e buon weekend :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nanussa, benvenuta fra i miei followers! :)
      Vengo subito a trovarti! :)

      Elimina
  5. ahahahah! sei uno spettacolo! anche a me vengono fuori certi troiai!!!! grande continua così! presto metterò una ricetta anche io... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora Camilla... siamo "sorelle di troiai"! :D

      Elimina
  6. l'aspetto devo dire che è bellissimo..però da l'idea di un dolce che ho fatto..ma non ha l'aspetto di una torta...poi credo che dipenda dai gusti..a noi per esempio piacciono i dolci ben lievitati e soffici e questa non lo è all'apparenza...da più l'idea di un dolce al cucchiaio...sarei tentata a farla con qualche aggiustatina...me lo concedi? Chiaramente non sarebbe più la stessa... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Cristi, apporta pure tutte le modifiche che vuoi... ma poi fammi sapere come ti è venuta! :)

      In effetti hai ragione, ricorda molto un dolce al cucchiaio, una specie di panna cotta rivisitata... ;)

      Elimina
  7. Sei fantastica!!Brava.. è difficile ammettere un fallimento..e purtroppo in cucina capita spesso!!Buona serata!!
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annamaria, sei un tesoro! :)

      Elimina

Link Within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...