domenica 8 dicembre 2013

Sorbe, cachi e marmellate!

Qualche tempo fa il mio babbo, andando per campi e boschi, si imbatté in un Sorbo.
Lo stesso Sorbo sotto al quale la mia nonnina Isola ci portava a far merenda da piccole!

Un albero molto prolifico, visto che ancora oggi continua a regalare i suoi frutti a tutti coloro che sappiano apprezzarne la bontà!

Di quei meravigliosi fruttini, però, a me ne sono arrivati solo quattro, più qualche foto.



Sembrano delle piccole perine, vero?
Se non le avete mai assaggiate, provvedete al più presto: sono favolose!  :)

Nello stesso periodo, sempre il mio babbo ricevette dei pomi in regalo da un amico.
Una marea di pomi!
Da noi i pomi si chiamano anche diosperi, ma nel resto d'Italia penso siano meglio conosciuti come cachi, o kaki.

Insomma, visto che non erano ancora giunti a completa maturazione, il babbo decise di dar loro un aiutino mettendoli insieme ad alcune mele.

Si dice che le mele accelerino il processo grazie all'etilene che viene sprigionato, e devo dire che funziona!
Quei diosperi erano perfetti, maturi al punto giusto, sodi, succosi e belli da vedere!

Cosa fare di tutti quei kaki, però???
Mangiarseli a colazione, pranzo e cena... NO!
Ci starebbe bene una bella marmellata!
Detto... fatto!

Ingredienti:
- 1 kg di cachi
- 800 gr di zucchero
- 1 mela
- 1 limone.

Tagliate la mela a pezzetti e irroratela con il succo di limone.
Intanto fate a piccoli pezzi i cachi, potete lasciare anche la buccia... purché sia priva di imperfezioni, e metteteli in una pentola capiente.

Aggiungete la mela e lo zucchero e fate cuocere per circa 10 minuti.

Passate il composto con un frullatore ad immersione, se ce l'avete, altrimenti andrà bene anche un passaverdure.
Quando il tutto sarà ridotto ad una... poltiglia, rimettete la pentola sul fuoco e lasciate cuocere per circa 45 minuti, o fino a quando non avrà raggiunto la giusta consistenza.

Ovviamente dovrete mescolare spesso, al fine di evitare che si attacchi al fondo e sappia di bruciato.

Quando riterrete che la marmellata abbia raggiunto una buona densità, versatela nei vasetti di vetro, chiudete e conservate in luogo fresco e asciutto per almeno tre settimane!

Non sto a dirvi che i vasetti vanno sterilizzati e sistemati in un certo modo, penso che lo sappiate già, ma per i principianti inserisco questa utilissima guida, qui ! :)

Purtroppo non ho lo step-by-step della preparazione, il marmellataio della famiglia è il mio babbo, e questa è opera sua!



Gnam!!!









6 commenti:

  1. Mamma mia Kety che buona la marmellata, io per prepararla dovrei comprarli i cachi ma penso che non sia la stessa cosa, sai che non ho mai assaggiato quei bei fruttini, ti mando un abbraccio e buon inizio settimana!!!Laura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Laura, compra questi cachi e fanne marmellata: non te ne pentirai!
      Riguardo alle sorbe...
      Non so se sia ancora stagione, ma a volte si trovano anche dal fruttivendolo.
      Certo, mangiarsi quelle trovate "pascolando" nel verde è tutta un'altra musica... :D

      Elimina
  2. faccio spesso le marmellata ma quella di cachi mi manca...
    proverò al prossimo raccolto.
    Grazie ancora per l'aiuto che mi stai dando...sei gentilissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala Katia, non te ne pentirai! :)

      Elimina
  3. Grazie per l'idea!! Ho la fortuna di avere un albero dietro casa, in giardino, e ogni anno oltre alla solita torta non so mai come poterli utilizzare!! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti dato un'idea, ma aspetta!
      Ho in serbo un'altra delizia ai cachi... :)

      Elimina

Link Within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...